Funghi, flora e faunaFunghi, flora e fauna

Indietro

Rosa villosa - Rosa villosa

Avanti

Roverella - Quercus pubescens

Rovere - Quercus petraea


Quercus petraea (Mattuschka) Liebl. subsp. petraea

Nome volgare: Rovere

Nome dialettale: Cérqua

Famiglia: Fagaceae

Albero alto sino a 25-30 m, con corteccia grigia, precocemente fessurata. Foglie caduche, alterne, con picciolo lungo 10-20 mm, glabre inferiormente tranne che all'ascella delle nervature. Rami giovani pure glabri. Fiori unisessuali, i maschili in amenti penduli giallastri (a), in maggio-giugno. I frutti (ghiande) (b) sono mangiati da mammiferi e uccelli. Le squame della cupola sono triangolari, non tubercolate.

Nel bacino del Metauro è specie rara: segnalata in boschi freschi su suolo povero di calcio (neutro o acido) sino a circa 800 m s.l.m. (Bosco di Montebello di Urbino).

Al di fuori del bacino del Metauro è indicata per il Bosco di S. Nicola, nella zona costiera di Pesaro (BALLELLI et al. 1981).

Specie protetta (art. 20 L. Reg. Marche n. 6 del 23 febbraio 2005 "Legge forestale regionale").

Preferisce terreni freschi, purchè neutri o acidi. Adatta per rimboschimenti e come ornamentale per individui isolati e filari. Crescita piuttosto lenta, longevità plurisecolare.

Si può confondere con la Roverella, che però ha rami giovani pelosi, e con la Rovere meridionale (Quercus dalechampii Ten.).


Dettaglio scheda
  • Data di redazione: 01.01.2001
    Ultima modifica: 11.08.2012

Nessun documento correlato.


Indietro

Rosa villosa - Rosa villosa

Avanti

Roverella - Quercus pubescens