Funghi, flora e faunaFunghi, flora e fauna

Indietro

Craterellus cornucopioides

Avanti

Cupophyllus colemannianus

Crepidotus autochthonus


Crepidotus autochthonus J.E. Lange (= Crepidotus fragilis Joss)

Famiglia: Cortinariaceae

Descrizione: Cappello: 2-7 cm a forma di conchiglia, reniforme, sericeo o leggermente pubescente, feltrato nel punto di attacco, margine lobato, involuto poi disteso. Colore bianco, poi crema grigiastro argenteo. Imenoforo: lamelle adnate, fitte, bianche poi ocra, brunastre infine bruno tabacco; filo ricoperto da piccoli peli. Microscopia: spore 8-9x5-6,5µ, ovoidali ellittiche, lisce. Basidi  tetrasporici. Cheliocistidi  cilindracei, claviformi, subcapitati. Giunti a fibbia  presenti. Gambo: assente o rudimentale. Carne: tenera, esigua, biancastra, odore fungino leggermente erbaceo, sapore dolce, erbaceo. 

Commestibilità: senza valore.

Biologia e habitat: terricolo, in prosssimità di ceppaie di latifoglia marcescenti

Presenza fuori della zona di studio: Cantoniera di Carpegna.

Note: si riconosce per le dimensioni, infatti è il Crepidotus più grande; inoltre ha una crescita  prevalentemente terricola e la carne è molto gracile.

 


Dettaglio scheda
  • Data di redazione: 24.01.2019
    Ultima modifica: 24.01.2019

Nessun documento correlato.


Indietro

Craterellus cornucopioides

Avanti

Cupophyllus colemannianus