Funghi, flora e faunaFunghi, flora e fauna

Indietro

Inocybe bongardii var. pisciodora

Avanti

Inocybe geophylla

Inocybe corydalina


Inocybe corydalina var. corydalina Quèlet

Famiglia: Cortinariaceae

Descrizione: Cappello: 2-5 cm di diametro, campanulato, convesso poi piano, con umbone ottuso, margine sottile da ricurvo a piano; cuticola ricoperta da piccole squame color ocra, marrone chiaro, mentre al centro da macchie grigiastre, bluastre, verdastre. Imenoforo: lamelle adnate, fitte, con lamellule, inizialmente bianche poi beige, grigiastre. Microscopia: spore 8-10x5,5- 6 µ, amigdaliformi, con parete spessa e apicolo evidente. Pleurocistidi: clavati, cilindrici, muricati, metuloidi. Gaf: presenti. Gambo: cilindraceo, leggermente ingrossato alla base, biancastro o ocra con tratti verdastri o bluastri. Carne: poco consistente, bianca poi crema, odore forte di frutta marcia (pere), sapore mite.

Commestibilità: tossico, contiene muscarina.

Biologia e habitat: ubiquitario, in boschi di latifoglie che di conifere, autunno.

Presenza nella zona di studio: Monti della Cesana e zona appenninica interna (dintorni di Piobbico e Cantoniera di Carpegna).

Note: è una Inocybe che si riconosce facilmente per il colore bluastro, verdastro del cappello e l’odore caratteristico di frutta  molto matura.

 


Dettaglio scheda
  • Data di redazione: 22.03.2020
    Ultima modifica: 22.03.2020

Nessun documento correlato.


Indietro

Inocybe bongardii var. pisciodora

Avanti

Inocybe geophylla