Funghi, flora e faunaFunghi, flora e fauna

Indietro

Spino quercino - Rhamnus saxatilis infectoria

Avanti

Susino comune - Prunus domestica

Stafilea - Staphylea pinnata


Staphylea pinnata L.

Nome volgare: Stafilea, Paternostri

Famiglia: Staphyleaceae

Arbusto o alberello di 2-9 m, a foglie caduche, di 10-25 cm, opposte, composte da 5-7 foglioline a margine finemente seghettato, con 1-2 sottili squamette alla base di ogni fogliolina (a). Rami giovani verdi. Fiori bianchi (b) di 1,5 cm, in infiorescenze pendule, in maggio-giugno. Frutti a capsula rigonfia come una vescica (c) di 3-4 cm, verde-giallastri, contenenti semi durissimi con i quali si confezionavano rosari (da cui il nome Paternostri).

Nel bacino del Metauro è specie rara, in boschi e arbusteti freschi dei Monti del Furlo (GUBELLINI 1990; ANGIOLINI et. al. 1999) e della zona appenninica interna sino a circa 700 m s.l.m. (M. Catria presso Fonte Avellana, osservaz. ottobre 1987).

Le foglie assomigliano a quelle del Sambuco e dell'Orniello: controllare le schede relative.


Dettaglio scheda
  • Data di redazione: 01.01.2001
    Ultima modifica: 04.08.2012

Nessun documento correlato.


Indietro

Spino quercino - Rhamnus saxatilis infectoria

Avanti

Susino comune - Prunus domestica