Funghi, flora e faunaFunghi, flora e fauna

Indietro

Cantharellus lutescens

Avanti

Cantharellus subpruinosus

Cantharellus melanoxeros


Cantharellus melanoxeros Desmazières (= Craterellus melanoxeros (Desm.) Pèrez-De Greg.)

Famiglia: Cantharellaceae

Descrizione: Cappello: 2-7 cm, convesso-ombelicato,poi appiattito sino a diventare imbutiforme, margine a lungo involuto, poi disteso, sinuoso, molto crespato; cuticola liscia di colore giallo o giallo-olivastro, giallo brunastro, ricoperta da piccole fibrille scure. Imenoforo: pseudolamelle ramificate o venate da sottili o appena abbozzate a ben definite ed in rilievo, decorrenti al gambo, di colore giallo, giallo-olivastro molto chiaro, grigio-giallastro, grigio con riflessi lilla, a maturità annerisce iniziando dal margine. Microscopia: spore 10-11x6-7 µ, ovoidali, ellissoidali, guttulate, a superficie granulosa; basidi clavati, tetrasporici;      giunti a fibbia presenti. Gambo: molto irregolare, attenuato alla base ma a volte all’apice ricurvo, longitudinalmente rugoloso, con gibbosità, concolore al cappello, a maturità annerisce. Carne: tenace ed elastica, di colore biancastro, giallastro-grigiastro, annerisce a maturità, odore poco significativo, sapore dolce.

Commestibilità: commestibile.

Biologia e habitat: boschi di latifoglie, in particolare faggete e querceti, in estate, autunno.

Presenza nella zona di studio: zona appenninica (M. Carpegna).

Note: fungo abbastanza raro, facilmente riconoscibile per la forma particolare e la crescita cespitosa, si può confondere con Cantharellus ianthinoxanthus, che è un sosia con la differenza che non annerisce.       

 

 


Dettaglio scheda
  • Data di redazione: 05.01.2020
    Ultima modifica: 05.01.2020

Nessun documento correlato.


Indietro

Cantharellus lutescens

Avanti

Cantharellus subpruinosus