Funghi, flora e faunaFunghi, flora e fauna

Indietro

Tuber excavatum

Avanti

Tuber mesentericum

Tuber magnatum


Tuber magnatum Pico

Nomi volgari: Tartufo bianco, Rapone

Famiglia: Tuberaceae

Descrizione: Ascoma: corpo fruttifero sessile, tuberiforme, gibboso molto irregolare, le cui dimensioni possono raggiungere i 15 cm di diametro. Peridio di color ocra-paglierino con superficie liscia finemente granulosa. Gleba: aspetto marmorizzato con venature sottili e biancastre, colore ocra-paglierino chiaro che tende a scurire con l’età sino a bruno rossastro. Odore particolare molto gradevole e intenso con componenti che ricordano il gas metano (tetraidrotiofene) o formaggio fermentato. Microscopia: spore ovoidali, reticolate, di 24-35x21-24 micron. Aschi globosi di 65x40-60 micron.

Commestibilità: eccellente, pregiato, considerato il re dei tartufi.

Biologia e habitat: da ipogeo a profondamente interrato, in presenza di latifoglie in particolare pioppi, salici, quercia, tiglio.

Presenza nella zona di studio: diffuso nella nostra Provincia dalla costa al rilievo del M. Raggio-Montalto Tarugo e alla zona appenninica; indicato nel circondario di Acqualagna (MARINI 1981). Non supera gli 800 m di altitudine (MALETTI e PAOLINI 2003).

Note: è ricercato da numerosi tartufai, dando origine alle mostre mercato di Acqualagna, Sant'Angelo in Vado e Apecchio. Il tetraidrotiofene è utilizzato per l’odorizzazione del metano per uso domestico.


Dettaglio scheda
  • Data di redazione: 03.04.2012
    Ultima modifica: 04.04.2012

Nessun documento correlato.


Indietro

Tuber excavatum

Avanti

Tuber mesentericum