Funghi, flora e faunaFunghi, flora e fauna

Indietro

Rhantus pulverosus

Avanti

Yola bicarinata

Scarodytes halensis


Scarodytes halensis (Fabricius, 1787)

Famiglia: Dytiscidae

Morfologia: corpo piccolo, allungato, arrotondato ai lati, con un rientranza ben evidente fra angoli posteriori del pronoto e angoli anteriori delle elitre; massima larghezza circa alla metà; superficie superiore molto opaca, zigrinata sulla parte posteriore del pronoto e soprattutto sulle elitre, microreticolata e punteggiata sul capo; pronoto ed elitre con pelosità fitta, ma minuta.
Colorazione generale: capo giallo-rossastro con una fascia presso gli occhi e un'altra sul vertice brune; pronoto giallo-rossastro con 2 più o meno grandi macchie centrali; elitre giallo-rossastre con 5-6 fasce longitudinali nerastre più o meno regolari e qua e là confluenti in macchie subquadrate o rettangolari; palpi giallo-rossastri con ultimo articolo nerastro; antenne coi primi 5 articoli giallastri e i rimanenti in gran parte nerastri; zampe giallo-rossastre coi femori e i tarsi più o meno anneriti.
Dimensioni: 4,4-5,2 mm.
Capo: largo e appiattito, glabro, quasi diritto al margine anteriore e coi lati convergenti in avanti e quasi rettilinei; ai lati con 2 strette depressioni longitudinali; punteggiatura fitta e ben evidente; microscultura evidente, ma a maglie molto piccole; antenne snelle.
Pronoto: molto largo, convesso, un po' depresso nella metà posteriore; punti molto abbondanti e profondi, molto addensati presso il margine posteriore; è presente una serie di punti molto grandi presso il margine anteriore; microscultura evidente fra il bordo anteriore e la linea anteriore di punti; margine anteriore quasi diritto, ai lati fortemente sporgente verso gli occhi; margini laterali regolarmente arcuati verso l'avanti e con bordo ampio; margine posteriore coi lati quasi diritti e diretti verso la sutura elitrale.
Zampe: snelle; tarsi di 5 articoli; gli anteriori e i medi apparentemente con soli 4 articoli in quanto il quarto è contenuto nella smarginatura del terzo.
Elitre: con abbondanti peli brevi e appressati, allungate, convesse, con massima larghezza davanti alla metà, con lati ben arrotondati e molto ristrette all'apice; punteggiatura molto abbondante e fitta (zigrinatura).
Caratteristiche distintive: si distingue per la colorazione inconfondibile.
Dimorfismo sessuale: maschi con unghie dei tarsi anteriori più robuste.

Distribuzione generale: Europa, Asia occidentale e centrale, Africa settentrionale, Madeira.
Italia: tutto il territorio.

Ambiente e distribuzione nel bacino del Metauro: frequente in acque correnti, laghi e stagni.


Dettaglio scheda
  • Data di redazione: 20.07.2004
    Ultima modifica: 20.07.2004

Nessun documento correlato.


Indietro

Rhantus pulverosus

Avanti

Yola bicarinata